#Buccinasco, la biblioteca in giardino: così la cultura si fa bella

L’assessore David Arboit e il vicesindaco Rino Pruiti in biblioteca

L’assessore David Arboit e il vicesindaco Rino Pruiti in biblioteca

Buccinasco (Milano), 7 giugno 2016 – Un luogo di cultura all’aperto, per tutti ma destinato in particolare ai giovani studenti. Il nuovo progetto che interesserà l’area antistante la biblioteca sarà meta ideale per chi deve studiare ma anche per coloro che vogliono trascorrere una pausa lettura in mezzo al verde. L’area, riqualificata e ripulita, è la stessa dove un tempo sorgeva il vivaio gestito dall’ex cooperativa «Il Glicine». Un’area verde inserita nel parco Spina Azzurra, in zona Fagnana, che ospiterà una vera e propria biblioteca all’aperto.

Nel giro di pochi mesi, secondo le parole dell’assessore ai Lavori pubblici Rino Pruiti: «Abbiamo deciso di convertire lo spazio dando una continuità alla biblioteca, cercando di renderla un vero e proprio polo di frequentazione, soprattutto giovanile – spiega l’assessore –. Il nuovo spazio esterno,videosorvegliato e illuminato anche di sera, sarà caratterizzato da gazebi e sedute ecosostenibili, protetti con coperture anti pioggia e anti sole, così saranno fruibili durante tutto l’anno». In più, un occhio di riguardo alla tecnologia e al risparmio energetico: dispositivi a energia solare per ricaricare pc, smartphone e tablet e wifi a banda larga gratuito.

Un polo dove poter studiare in tutta tranquillità e godersi al tempo stesso la bella stagione in compagnia di un buon libro: «Abbiamo pensato a un luogo dove la cultura è davvero protagonista, direttamente collegato alla nostra biblioteca che sta subendo un importante e intenso lavoro di restyling – prosegue Pruiti –. Stiamo ultimando gli interventi di sistemazione, i più impegnativi sono già stati portati a termine: rifacimento degli impianti, pavimentazione, cablatura della rete elettrica e wifi, impianto di condizionamento nuovo, imbiancature, copertura e sanificazione del sottotetto. In più, la biblioteca è stata dotata di nuovi arredi, moderni e funzionali, e di 12 pc multimediali, in sostituzione di quelli che erano stati rubati qualche mese fa. Tra poche settimane – assicura Pruiti – verrà restituita alla città una struttura più bella e accogliente».

di FRANCESCA GRILLO – IL GIORNO 7 giugno 2016

RIPRODUZIONE RISERVATA

17 thoughts on “#Buccinasco, la biblioteca in giardino: così la cultura si fa bella

  1. Vicedelsindaco, ma le sedie chi le porta?
    A saperlo

    Ps.
    Taracchi, dopo l’ elezioni ci sarà qualcuno in grado di governare Roma?
    “Sticazzi!… MiRaggi!”
    La seconda che hai detto!
    Ahaanamo bene…namo proprio bene!

  2. Taracchi una tua chiosa sulle “sedute ecosostenibili”
    “Prevedo che ci sarà la coda”
    Ahaanamo bene….

  3. Personalmente mi sembra una bella iniziativa volta a riqualificare un’area verde rendendola disponibile a tutti ed in particolare ai fruitori della vicina biblioteca comunale🙂
    Avrei solo un consiglio da fornire a chi sta progettando la nuova area: l’esperienza dimostra che per rendere aree di questo tipo realmente vivibili e sicuri è necessario recintarle in modo da impedire atti di vandalismo e presenze non coerenti con l’uso proposto.
    Che ne pensi Rino ? Ci avete già pensato ?
    Grazie.

  4. Marco, in questo caso non si può, costerebbe troppo, sarebbe anti estetico e non garantirebbe una sicurezza ulteriore. Ci sarà la video sorveglianza.

  5. Rino l’unica cosa che non mi piace è la foto, stai meglio da solo!!🙂 AVANTI COSI’

  6. Rino fai il bravo….in via Gramsci nel parco di fianco alla scuola era stata tolta la recinzione come nel parco Spina Azzurra….ma adesso la recinzione è stata rimessa lungo tutto il perimetro del parcheggio Scirea e appunto in via Gramsci……!!

    Cos’è lì in via Gramsci la recinzione non è antiestetica e invece proprio lì garantisce una sicurezza ulteriore ?

    Volevate far sparire dalla zona “personaggi indesiderati” che adesso frequentano altri parchi ?

  7. Ottima cosa Rino, spero solo che i soliti vandali con passamontagna non rovinino tutto , telecamere comprese….
    e spero di sbagliarmi e non trovarmi qui tra qualche mese a constatare il disastro….
    Spero abbiate fatto assicurazione. Quanto è stato l’investimento e da cosa è coperto?
    Grazie, ciao !!!!

  8. RobeNORD che investimento? Dici per la ristrutturazione della biblioteca attuale? Circa 120mila euro. Per l’area esterna ipotizzo circa 40.000 euro. Se tutte le volte che si decide di FARE si pensa che qualcuno lo distruggerà non faremo più nulla.

  9. Rino come tu ben sai io sono il primo che vuole FARE e non solo parlare. Ti sto solo domandando se hai fatto una bella assicurazione contro vandali, eventi atmosferici, terremoti, insurrezioni popolari , radiazioni dell’atomo, vittoria di XXX a Milano , etc etc 😎
    PS: ascoltami, tagliati la barba, è meglio…..oppure tingila , ti ingrassa…….nel 2017 devi essere presentabile, sai un aspirante Sindaco non si dovrebbe fare vedere così….secondo me. Poi fai quello che vuoi, come al solito.

  10. “Con quella barba un pò così
    quell’espressione un po’ così
    che avete voi
    prima di andare a …..

    ed ogni volta l’annusiamo
    circospetti ci muoviamo
    un po’ randagi ci sentiamo noi.

    Buccinasco dicevo, è un’idea come un’altra”
    (Paolo Conte)

    Taracchi questo volto non mi è nuovo.
    “BarbaRin di Tarascona?”
    Mmmmh!

  11. Vicesindaco barbuto…sempre piaciuto….!!
    ………gazebi e sedute ecosostenibili, protetti con coperture anti pioggia e anti sole…..

    Ma non sono anche anti-zanzare ed anti-smog stì gazebi ecosostenibili……??

    E anti-cannabis ?…..visto il luogo e le frequentazioni…..bisogna provvedere…..

  12. Altri “12 pc multimediali, in sostituzione di quelli che erano stati rubati qualche mese fa”?
    Quindi quelli precedenti sono andati a Patrasso! Non torneranno più indietro.
    Un altro aggravio per la Comunità per ennesima vostra negligenza ed incuria
    E dei rei?
    Non più pervenuti
    Dopo le false promesse che sarebbero stati identificati, e consegnati alla giustizia reintegrando il maltolto
    Ma quei sorrisi falsi stampati in viso; dove li comprate?
    Dai cinesi? (Sic!)

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...