Rino Pruiti: “#Buccinasco verso il 2017, ma per fare cosa?”

Rino PruitiUn tempo ci si divideva fra destra e sinistra. Ora la differenza è fra gente che vomita e gente che non vomita. Lo confesso: sono “partisan”. Nel senso che ladri, corruttori, corrotti, mafiosi, piduisti, neo-post-fascisti, e cambia-casacca, mi fanno ancora schifo. E mi danno molto fastidio quelli che dicono : “non bisogna demonizzare l’avversario“, per me la parola “moderato”(?) è un insulto alla mia coscienza civica.

Quindi faccio parte della gente che vomita, della gente che non si arrende, che non smette mai di indignarsi e che non si vergogna di piangere per la commozione o per la rabbia. Questa mia “debolezza” fa si che tutto quello che dico e che faccio sia condizionato, un limite? Sicuramente, ma non voglio e non posso cambiare.

Mai come oggi la politica ha avuto bisogno di ideali. Di una motivazione capace di chiamare a raccolta le energie intellettuali e il protagonismo dei Cittadini che non condividono il pragmatismo arrogante di chi sceglie sganciato dal dovere della coerenza, attento a coltivare il potere fine a se stesso, dimenticando gli interessi generali, per coltivare quelli di pochi.

A Buccinasco nel 2011, con la creazione della lista civica “Per Buccinasco”, abbiamo fatto un passo avanti, non è poco ma, come avevamo facilmente predetto, 5 anni non basteranno a consolidare il cambiamento. E’ un progetto vivo di cui faccio orgogliosamente parte, una cosa in cui credo fermamente.

Oggi però la lista civica deve scrollarsi di dosso tutti i pudori “giovanili” e prepararsi seriamente alla competizione elettorale del 2017.

La lista deve essere, ancora una volta, un catalizzatore politico, raccogliendo le persone dei movimenti e delle associazioni, una occasione per mettere in campo idee e persone nuove, energie nuove! Un modo per dare ai cittadini di Buccinasco quel senso di comunità necessario, nessuno si deve sentire escluso.

Sarà difficile trovare una sintesi politica che porti ad una coalizione elettorale, molto difficile, però io sono ottimista, mi metto a disposizione di chi vorrà aderire al progetto, nei prossimi giorni incontrerò chi già si è proposto e quelli che io ho interpellato.

Forza Buccinasco, costruiamo insieme l’alternativa e liberiamo il nostro futuro.

Rino Pruiti
Buccinasco MI
http://www.rinopruiti.it

7 thoughts on “Rino Pruiti: “#Buccinasco verso il 2017, ma per fare cosa?”

  1. 2017: Ma un Musella per Buccinasco non si trova? Cloniamo quello di Assago?
    OK, Assago ha Carrefour, UCI , Leroy Merlen, Forum, Giacomel, etc , che pagano per tutti…ma qualche idea si può prendere da lui, o è vietato? A me ha colpito che Assago ha raddoppiato i residenti e DIMEZZATO i dipendenti pubblici, incredibile !!!
    Rino: se questo è il moderato che a te fa schifo, VIVA I MODERATI ! E Musella dice che il Comune DEVE essere IMPRENDITORE.
    Per me è un rivoluzionario.

    Leggere sotto l’intervista e…meditate gente, meditate:

    http://www.affaritaliani.it/politica/musella-proposta-debito-pubblico-413270.html?refresh_ce

    Lasciando perdere l’allargamento al caso nazionale per abbattere il debito pubblico italiano, rimanendo sul reale, guarda caso Assago ha già la MM2 dal 2011, Buccinasco avrà MM4 DEPOSITO (perché nessuno finora ha scritto/assicurato che avremo la fermata) nel 2022

    Mi sa che materiale su cui riflettere ne abbiamo fin troppo.
    Ciao !!!

  2. Niente cemento…niente Musella…deciditi….!!!
    Lui però è stato anche capace di riqualificare il “Centro di Assago” che poi sono 100 metri di strada,poca cosa…..ma almeno l’ha fatto……!!

    A Buccinasco invece sono almeno 30 anni che la politica ci propina la riqualificazione di Romano Banco e/o della Chiesetta…..ma solo prima delle elezioni….poi scappano tutti…..!!!

  3. Buccinasco non avrà il deposito della MM4, in quanto in territorio milanese. Però il traffico veicolare continueremo ad averlo e queste sì che sono soddisfazioni. Abbiamo una potenza politica tale che ci chiuderanno per anni quasi tutti gli accessi verso Milano , causa lavori MM4, senza aver predisposto un piano viabilistico alternativo. Francamente mi sarei aspettato un comportamento molto più arrembante da parte della giunta, e intendo maggioranza + opposizione.
    Ma mi pare prevalga lo spirito dello scontro, tanto per cambiare e sempre per tutelare gli interessi dei cittadini. Ma dai……

  4. Pingback: Rino Pruiti: “#Buccinasco verso il 2017, ma per fare cosa?” - Rino Pruiti [il blog] Buccinasco - Webpedia

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...