#Buccinasco: refezione scolastica nelle nostre scuole, cosa cambia ?

mensaNel mese di novembre si è conclusa la procedura di gara di caratura  europea per l’assegnazione del servizio mensa con l’aggiudicazione di Gemeaz-Elior, l’azienda che già a Buccinasco gestiva le mense scolastiche.

Il bando di gara ha previsto che il servizio sia affidato in “concessione” e quindi, diversamente da quanto accadeva fino ad oggi, il rapporto con gli utenti sarà gestito interamente dall’azienda Gemeaz-Elior. Resterà comunque responsabilità del Comune il controllo sulla correttezza della esecuzione dell’appalto e della qualità del servizio. Per una efficiente esecuzione di questo compito, come da capitolato d’appalto, è prevista l’istituzione di nuove apposite funzioni di controllo.

Ad oggi la rilevazione del numero dei pasti viene fatta dal personale scolastico ausiliare, su carta. Dopo avere fatto manualmente le somme, chi rileva le comunica per telefono al centro produzione pasti. Con il nuovo sistema il personale scolastico verrà dotato di un tablet, uno per ogni plesso scolastico. Nel tablet ci saranno gli elenchi degli studenti e si tratterà di spuntare gli assenti, questo sarà direttamente collegato online con la centrale di raccolta dati che invierà gli ordini in tempo utile al centro di produzione dei pasti.

CAMBIA IL METODO DI PAGAMENTO
Si passa dall’attuale post pagato con bollettazione trimestrale al prepagato. Il prepagato funziona sostanzialmente come una ricarica di cellulare, mediante varie opzioni:

1 – Dovranno essere attivati sul territorio 4 punti di ricarica situati in esercizi commerciali
convenzionati. Saranno negozi che fanno servizio al pubblico in ampie fasce orarie di apertura, e che saranno dotati di apposito dispositivo POS. Ogni ragazzo avrà un proprio codice personale. Il genitore entra nel negozio, comunica il codice al gestore e versa il denaro. La cifra viene accreditata online sul codice del ragazzo e il genitore riceve uno scontrino.

2 – È prevista la possibilità della ricarica online con carta di credito. Si accede tramite PC al portale dedicato, si va nella apposita videata e si effettua la ricarica come un normale acquisto di ecommerce.

3 – È previsto il pagamento tramite RID (oggi SDD) cioè domiciliazione automatica in banca

I TEMPI DI ATTIVAZIONE DEL NUOVO SISTEMA
Il sistema di pagamento attuale, tramite bollettazione emessa dal Comune, si concluderà con il 31 dicembre 2014. Le famiglie, quindi, riceveranno una bollettazione a saldo dei pasti consumati fino all’ultimo giorno di scuola (19 dicembre) del 2014.

Il nuovo sistema di rilevazione e pagamento entrerà in funzione a partire dal 7 gennaio in via sperimentale e di rodaggio, e a regime nel mese di febbraio del 2015. Il mese di gennaio sarà quindi un periodo di transizione nel quale comunicare con tutte le famiglie e mettere a punto tutti gli aspetti organizzativi.

A partire dalla seconda settimana del gennaio 2015 sarà di distribuita in tutte le scuole a tutti gli studenti e alle famiglie una informativa che descriverà nei particolari il nuovo metodo di rilevazione e pagamento del servizio mensa.

Annunci

11 thoughts on “#Buccinasco: refezione scolastica nelle nostre scuole, cosa cambia ?

  1. Dal post-pagato al pre-pagato e spunta degli assenti ok…..ma sorge una domanda….chi non pre-paga per un qualsiasi motivo mangia lo stesso oppure no ??

  2. Appunto è meglio precisare….non è come ad ADRO dove chi era proprietario di ben due case faceva lo gnorri e non pagava facendo il falso povero ed aveva il coraggio di gridare davanti alle telecamere e poi veniva smentito in diretta……!!

    Chi ha bisogno lo si aiuta,ci mancherebbe altro …chi fa il furbetto no…..!!

    Abbiamo risparmiato sulle luminarie apposta…..

  3. Antonio, nessun aumento, quindi non essendo più forfettario le famiglie pagheranno i pasti effettivi legati alla presenza fisica del bambino, quindi si risparmierà e non si butterà più via tutto quel cibo. Anzi, se dovesse avanzare abbiamo previsto un sistema per donarlo a chi ne ha bisogno.

  4. Vocedelsindaco, lei se ne guarda bene nello specificare:
    “IL costo pasto,con l’aggiudicazione del servizio mensa a Gemeaz-Elior, in Soldoni, costerà di più o di meno rispetto alla precedente gestione”??
    In ultima analisi, è quello che c’interessa
    Rispondere alla domanda!!!

    Taracchi! ma non lo sa…. non lo sa! Sempre in giro per la brughiera, a piantar alberelli

  5. Bigbamboo, come risulta dagli atti (ma ovviamente bisogna leggerli) hanno vinto facendo uno sconto su base d’asta, ora la Giunta (io e gli altri 5) dovrà decidere se abbassare lievemente le tariffe o non abbassarle diminuendo l’esborso dalle casse comunali, perchè magari Bigbamboo e Taracchi non sanno che il comune ci mette circa 200mila euro di soldi pubblici sulla mensa dei bimbi, ovvero i genitori non pagano mai il 100% del pasto (se non in fascia massima isee) ma paga la collettività.
    Io sono per non abbassare di pochi centesimi il pasto, infatti le famiglie avranno già un risparmio dovuto al pagamento dei soli pasti ‘mangiati’, mentre con il pagamento forfettario si pagava anche quando i figli stavano a casa malati.

    In ogni caso nessuno pagherà più di adesso.

    Bigbamboo devi dire a Taracchi di tenersi pronto per gli alberelli che servono braccia a febbraio per piantare i mille alberi al q.re musicisti… tutti devono rendersi utili.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...