#Buccinasco inauguriamo la rubrica: ‘com’è finita?’ (la TASI)

punto_interrogativoComplice il clima estivo (estivo si fa per dire), inauguro una rubrica tra il serio e il faceto, della serie : ‘com’è finita?‘, per evidenziare, appunto, come sono poi finite alcune questioni sollevate dalle ‘opposizioni politiche‘ locali (politiche si fa per dire) a suon di grida, di milioni di parole, di vignette, di volgarità, di chiacchiere e accuse a go go…

Comincerei dalla storia del pagamento TASI e delle tribolazioni che i cittadini hanno dovuto subire nostro malgrado, ci hanno accusato ‘delle peggio cose‘, di decisioni illegittime, di prepararci a ‘pagare di tasca nostra‘ invocando la Corte dei Conti per le dilazioni al pagamento che abbiamo concesso: ‘danno erariale!‘ dicevano… insomma di tutto e di più.

Dimenticando, lor signori, che noi siamo sempre quelli che hanno evitato alle famiglie di pagare a dicembre 2013 la famigerata ‘mini IMU‘, che invece in moltissimi comuni si è pagata (cara)… nemmeno una pacca sulle spalle, ma si sa che il ‘mestiere’ dell’amministratore locale è ingrato.

Si perché scoccia essere insultati ingiustamente, ma alla fine tutto passa con una bella risata, infatti come si può non ridere di chi invitava l’Amministrazione comunale ad agire in AUTONOMIA, come se avessimo potuto farlo! W Il gran ducato di Buccinasco & Gudo Gambaredo!!! Altro che federalismo e padania libera!!! Questi sono ‘oltre’.

Quindi? Com’è finita? Ecco, è finita con una semplice nota del Ministero dell’Economia e delle Finanze in data 23 giugno 2014 (prot. n. 18240), che riconosce le criticità segnalate e la bontà delle richieste presentate dal NOSTRO e da molti altri sindaci. Il provvedimento, ferma restando la scadenza del 16 giugno, stabilisce che è possibile effettuare versamenti sino ad un mese dalla scadenzasenza applicazione di sanzioni ed interessi”, oltre quindi la data di fine giugno estendendo per altro la misura, oltre che alla Tasi, anche all’IMU. clicca QUI 300 Kb pdf

Quindi (noi) eravamo e siamo nel giusto.

Chiederanno scusa ? Non ci spero e nemmeno mi interessa :-))))

Scherzi a parte, mi associo ai ringraziamenti del Sindaco al personale comunale e ai volontari che ci hanno aiutato con abnegazione in questo difficile e stressante passaggio amministrativo, ai cittadini ribadiamo la nostra totale disponibilità, presente e futura, per qualsiasi esigenza.

Rino Pruiti

Advertisements

7 thoughts on “#Buccinasco inauguriamo la rubrica: ‘com’è finita?’ (la TASI)

  1. prossima puntata della rubrica sarà dedicata alle panzane dette sul personale comunale, restate sintonizzati 😉 vi divertirete promesso!!!

  2. Preclaro,
    se il Direttore Generale delle Finanze Fabrizia Lapecorella, l’abolisse definitivamente questa iniqua tassa saremmo tutti in…. Ex..Tasi!!
    Fin’ ora, AllaPecorella, l’abbiam preso in der posto Noi, poveri TarTassati.
    Big Bamboo

  3. Bravo, bellissima idea quella del come è andata a finire……Naturalmente solo chi sarà in grado ne trarrà le giuste conclusioni

  4. Faccio appello alla “totale disponibilità” manifestata, per riproporre un quesito che ti ho inviato, ma che non ha avuto una risposta edeguata. Si tratta dello sconto secco 100 euro per rendite catastali inferiori a 500 euro. Si tratta di un provvedimento anticostituzionale perchè nega il principio della progressività dell’imposta ed inoltre è applicato a centinaia di fabbricati che sono accatastati provvisoriamente. Nel mio complesso, siamo tutti A3 che una revisione porterebbe immediatamente in A2 con una rivalutazione del 60% della rendita. Come a dire che un appartamento con rendita catastale di 350 euro di rendita usufruisce di uno sconto illecito. Tutti questi sconti arbitrari finiscono col gravare sulla restante popolazione di “cornuti e mazziati”.

  5. Ma insomma non vi va mai bene niente. Una regola per la TASI, una soglia bisognava pure metterla per le rendite basse o presunte tali. Senti Rino, viste le lamentele (non solo questa ma altre che ho letto a suo tempo) la detrazione proponi di farla in base ISEE, ovvero progressiva come addizionale comunale, da pagarsi coi MAV emessi dai funzionari comunali così bravi. Il tutto in attesa della riforma delle rendite catastali…..hai visto mai? Con tutte le persone in cerca di lavoro, specialmente giovani, mandiamoli ad aggiornare il catasto !!! Altro che le panzane che dicono (e basta) a Roma. Comunque grazie per la mini-IMU che NON ho pagato e per la TARI più bassa dell’anno scorso. Io non ti ho votato, ma puoi sempre migliorare, come tutti.
    CIAO !

  6. RobeNORD si, ma alcune migliorie non si possono fare, o meglio sarebbe illegale farle visto che la legge non lo prevede. Quello che difficilmente passa è che l’amministratore locale ha poco spazio di iniziativa, decidono a Roma e noi dobbiamo eseguire

  7. se a qualcuno la TARI è stata abbassata sarebbe forse possibile che qualcun altro sia stata aumentata?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...