Da Milano al sud ovest: in arrivo il car sharing

TEchPrincess_Car2go_provcasustradaBuccinasco, Corsico (1 aprile 2014) – I Comuni della provincia di Milano riuniti ad un tavolo per ragionare insieme di una nuova cultura della mobilità e per estendere anche all’hinterland il servizio di car sharing che nella città di Milano conta già oltre 100 mila utenti e diversi operatori che mettono a disposizione il loro parco macchine.

Se ne è parlato questa mattina a Palazzo Marino durante l’incontro promosso dall’assessore Piefrancesco Maran a cui hanno partecipato anche Rosella Blumetti e Andrea Airoldi, assessori a Mobilità e Trasporti di Corsico e Buccinasco, ora pronti a muoversi in sinergia per far sentire la voce del sud ovest milanese, un territorio a pochi km da piazza Duomo e senza soluzione di continuità con il capoluogo.

Il car sharing offre la possibilità di utilizzare auto su prenotazione, prelevandole fra quelle parcheggiate in più punti della città. Perché non anche in luoghi sensibili dei comuni della provincia? E con le stesse condizioni offerte ai cittadini milanesi? Una possibilità che ora può diventare concreta: nei prossimi giorni, su richiesta di Milano, i territori interessati potranno manifestare le loro esigenze, le proposte, le aree preferenziali. Seguirà poi una fase di discussione e contrattazione con gli operatori per arrivare ad un accordo entro l’estate.

“L’estensione del car sharing da Milano verso l’hinterland sarà un’occasione per Corsico – dichiara l’assessora Rosella Blumetti – perché permetterà di potenziare l’offerta dei servizi di mobilità rivolti alla cittadinanza, senza incidere sul bilancio comunale. In particolare, si riusciranno a soddisfare le richieste di chi si muove la sera ed è costretto a organizzarsi con la propria auto o in taxi, per l’assenza di adeguati mezzi pubblici di trasporto. Un modo più verde di muoversi, anche durante il giorno. Ritengo che la proposta fatta oggi dall’assessore Pierfrancesco Maran sia un ulteriore passo in avanti verso la città metropolitana, che deve costruire le sue politiche territoriali e dare concretezza alla sua identità intensificando o sviluppando le reti di servizi rivolte ai cittadini. Per l’occasione ho voluto anche rilanciare il progetto del bike sharing, che avevamo avviato l’anno scorso, ma che abbiamo dovuto accantonare per la mancanza di adeguati fondi pubblici”.

“Già mesi fa avevamo accolto con favore l’invito del Comune di Milano di estendere il car sharing all’hinterland – spiega l’assessore Andrea Airoldi – offrendo immediatamente la nostra adesione perché riteniamo importante e doveroso avere a disposizione più mezzi alternativi all’auto di proprietà per poter scegliere di volta in volta quello più funzionale, comodo e sostenibile. Ora questo primo tavolo rende concreta la possibilità di lavorare insieme, realizzando nei fatti la città metropolitana dove i servizi siano integrati e a disposizione di tutti i cittadini. Anche in questa fase vogliamo essere protagonisti e insieme a Corsico ci candidiamo per partecipare insieme a Milano al tavolo delle trattative con gli operatori, anche per avere per i nostri cittadini le medesime condizioni e tariffe del capoluogo: i pochi chilometri che ci dividono dal centro di Milano sembrano moltiplicarsi se consideriamo il tempo e la frequenza dei mezzi pubblici soprattutto in certe zone e certi orari; d’altra parte abbiamo anche noi qualcosa da offrire agli stessi cittadini milanesi, la bellezza dei nostri parchi e del nostro verde immerso nel Parco Sud”.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco – Maria Ficara – 338 5365742
Ufficio stampa Comune di Corsico – Claudio Trementozzi – 335 56671574

Advertisements

3 thoughts on “Da Milano al sud ovest: in arrivo il car sharing

  1. Pingback: Da Milano al sud ovest: in arrivo il car sharing - Rino Pruiti [il blog] Buccinasco - Webpedia

  2. metro news di oggi, pagina 6:

    molto improbabile dato che hanno chiesto una riduzione dei kmq da coprire. però, siamo ottimisti

  3. Anzichè fuorviarci con il car sharing il Comune di Milano dovrebbe rivedere le tariffe extraurbane dei mezzi pubblici. A questo punto i nostri bei parchi ce li teniamo noi, che Pisapia edi cittadini di Milano si godano appieno le loro sparute aiole.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...