#Buccinasco : da oggi attiva nuova telecamera asilo via dei mille

milleCome previsto, stiamo portando avanti (nonostante le scarse risorse economiche disponibili), l’incremento delle video camere di sorveglianza sul territorio.

Sono apparecchi molto sofisticati che permettono un controllo totale, sia di giorno che di notte, degli obbiettivi pubblici stabiliti, il collegamento è wireless auto-alimentato in caso di blackout elettrico, con registrazione HD a ciclo continuo per 72 ore consecutive.

In giornata sarà attiva una nuova telecamera che coprirà la zona dell’asilo/nido di via dei mille, parcheggio e struttura ecc.

Prossimamente si procederà con una nuova istallazione che coprirà la farmacia comunale di Via Marzabotto, ingressi centro anziani e tutta la via (è una zona d’ombra del segnale WIFI altrimenti l’avremmo già messa).

Ad oggi le video camere attive sono 22 (escluse tutte quelle interne agli edifici), vorremmo portarle almeno a 25 entro la fine del 2014.

Ma non basta, tenuto conto che abbiamo la nostra rete WIFI cittadina, non è escluso che si possa estendere la possibilità di istallazione delle micro-camere ai privati, cioè ai condomini, ai commercianti ecc. in modo da abbattere i costi e ottimizzare il controllo del territorio, aumentando la sicurezza di tutti. Come Assessore all’innovazione tecnologica sto verificando seriamente questa possibilità. La cosa non è facile viste le norme sulla privacy e la burocrazia esistente in Italia, comunque ci proviamo…

Rino Pruiti
Vice Sindaco
Assessore Innovazione Tecnologica
Buccinasco MI

Annunci

7 thoughts on “#Buccinasco : da oggi attiva nuova telecamera asilo via dei mille

  1. Pingback: #Buccinasco : da oggi attiva nuova telecamera asilo via dei mille - Rino Pruiti [il blog] Buccinasco - Webpedia

  2. Ciao Rino,
    volevo sapere se nel piano di predisposizione delle telecamare state considerando zone adibite ai parcheggi pubblici dove sono già avvenuti diversi furti ed atti vandalici. Nella fattispecie mi riferisco ai parcheggi pubblici di via garibaldi 13/15. Grazie. Marco.

  3. Marco, l’idea è quella di coprire più territorio possibile, però ci sono delle normative molto severe per la privacy. Non sempre si possono inquadrare dei parcheggi pubblici (tanto meno privati ad uso pubblico) senza un consenso preventivo. Il problema è che tu magari saresti felice di avere il video-controllo ma un altro cittadino se ne potrebbe risentire denunciando la cosa. Quindi è complicato agire, tutto va motivato e certificato, oltre al costo medio per singola camera che si aggira sui 3mila euro per istallazione + la manutenzione. Se si riesce a coinvolgere i condomini tutto diventerebbe più ‘facile’

  4. Rino, per quanto riguarda la natura dei parcheggi in oggetto (scaduto il periodo di convenzione)ora mi risultano essere a tutti gli effetti parcheggi di tipo pubblico, ma se hai informazioni diverse sarebbe utile confrontarci in merito. Per quanto riguardo il problema del consenso preventivo posso cercare di capire con il nostro amministratore come si possa eventualmente gestire la questione in oggetto, ma alla base occorre capire se lato Comune siano già state identificate le aree critiche sulle quali agire entro il 2014 oppure se siano ancora oggetto di valutazione. Grazie ancora per l’interessamento. Marco.

  5. Marco, cambia poco, il parcheggio comunque è tutto del comune, appunto pubblico. L’analisi è già stata fatta, la priorità è per gli edifici pubblici: scuole, asili, biblioteca ecc. , quindi dipenderà da quante telecamere si potranno istallare visti i costi e viste le normative.

  6. ciao Rino spero che la predisposizione di queste telecamere possa essere estesa anche nei parchi giochi visto come sono ridotti e vandalizzati alcune strutture

  7. A proposito di telecamere proprio ieri un nostro concittadino me ne ha raccontata una proprio “interessante”……!!

    Per farla breve gli hanno rubato presso la sua residenza la bicicletta da corsa e le telecamere e le foto segnaletiche delle Forze dell’Ordine hanno permesso di individuare gli “autori del maltolto” che risiedono presso il campo nomadi di Muggiano.

    Il nostro concittadino si aspetterebbe un intervento sul posto delle Forze dell’Ordine per vedersi restituito il mal tolto invece….nisba….niente da fare, lì è proprio terra di nessuno……..e “qualcuno” ….. gli fa intravvedere la possibilità, addirittura, del classico tentativo disperato del “cavallo di ritorno”.

    Allora il nostro concittadino si presenta al campo nomadi di Muggiano con del contante in tasca per riavere il maltolto e al suo arrivo viene immediatamente circondato da dei bambini che ne segnalano “festosamente” la sconosciuta presenza e quindi un adulto chiede conto di quale sia il motivo della inaspettata visita…..!!

    Spiegando il motivo dopo una breve attesa viene preso a male parole dato che la cifra offerta per riavere la sua bici da corsa, che è lì, a pochi metri da lui…..è ritenuta troppo bassa e alle sue rimostranze viene di nuovo preso a male parole e circondato da altri adulti e quindi per lasciare indenne il campo nomadi di Muggiano è costretto alla ritirata lasciando il contante sul posto gettato con rabbia fortunatamente per lui…..repressa senza scontro fisico….. !!!!!

    Ecco a che punto siamo in Italia e a cosa servono in caso di furto le telecamere…..mentre per altri usi a qualcosa serviranno…..

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...