#Buccinasco : Illuminazione efficiente e scuole in sicurezza

scuolebucciLAVLe Commissioni Lavori pubblici e Territorio in una seduta congiunta hanno discusso dei nuovi progetti dell’Amministrazione comunale: il Piano regolatore per l’illuminazione, con il censimento puntuale di pali e contatori, permetterà nuove strategie per una maggiore efficienza e il risparmio dell’Ente.

Monitorati anche tutti gli edifici pubblici per la verifica della presenza di amianto: al più presto i lavori nelle scuole Primo Maggio ed Emilia con il rifacimento di tetto e palestra

Buccinasco (24 febbraio 2014) – Il plauso dell’opposizione, la soddisfazione delle Commissioni Lavori pubblici e Territorio riunite in un’unica seduta che ha visto l’illustrazione da parte dei tecnici comunali di progetti importanti per il futuro della città. A cominciare dai lavori in programma nelle scuole, grazie ad un finanziamento regionale di 230 mila euro, ottenuto dopo la presentazione di un progetto redatto dall’Ufficio tecnico comunale nel mese di agosto 2013. Durante la chiusura estiva delle scuole, sono in programma due interventi per il rifacimento del tetto nella scuola Primo Maggio e della pavimentazione della palestra in via Emilia, dove sono state rilevate tracce di amianto. I lavori saranno eseguiti in sicurezza da ditte specializzate in lavorazione e smaltimento di amianto.

“Per la prima volta nella storia del nostro Comune – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Rino Pruiti – è stata eseguita un’analisi di tutti gli edifici pubblici di Buccinasco: l’amianto è stato rilevato solo in queste due strutture e abbiamo deciso per un intervento tempestivo. Ci teniamo a rassicurare le famiglie: gli studenti non corrono alcun pericolo, i lavori saranno effettuati con la più alta attenzione e in loro assenza”.

M.illumino.di_.meno_.3_ridimensionatoIntanto si lavora anche per assicurare alla città una migliore illuminazione. Il primo passo sarà l’approvazione del Pric, il Piano regolatore dell’illuminazione, presentato in Commissione: si tratta di un documento urbanistico che di fatto fotografa la situazione esistente ed è fondamentale per capire come intervenire in futuro, soprattutto per ridurre i costi della bolletta elettrica e avere una maggiore e più pulita efficienza energetica.

Dal monitoraggio effettuato risulta che il 73% dei pali (in tutto sono 3.300) è di proprietà di Enel Sole, il costo per la manutenzione è molto alto (spesso con scarsi risultati come dimostrano le vie al buio, alcune con necessità di interventi strutturali importanti), così come la bolletta, basata su un calcolo forfettario. Individuato il patrimonio, sarà importante stimarne il reale valore: “La nostra intenzione – spiega Pruiti – è di riscattare tutti i pali presenti a Buccinasco: il costo potrebbe essere molto elevato, circa 1 milione di euro, ma verrebbe ammortizzato nei prossimi anni grazie all’abbattimento sia dei costi di manutenzione che della bolletta. Alcuni pali, inoltre, sono ormai obsoleti: con lampade a led, avremmo un risparmio energetico di oltre l’80%. Pensiamo anche a possibili investimenti, da realizzare come Amministrazione o affidare a società specializzate, sulle energie rinnovabili come il fotovoltaico sui tetti di scuole e altri edifici (non al suolo) grazie all’utilizzo di incentivi economici”.

Oltra al monitoraggio dell’illuminazione stradale, grazie ad un finanziamento della Fondazione Cariplo, si è concluso anche l’audit energetico degli edifici pubblici maggiormente fruiti (il Municipio, la Cascina Robbiolo, la Cascina Fagnana): anche questo lavoro confluirà nello studio delle strategie di intervento futuro.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Annunci

7 thoughts on “#Buccinasco : Illuminazione efficiente e scuole in sicurezza

  1. Pingback: #Buccinasco : Illuminazione efficiente e scuole in sicurezza - Rino Pruiti [il blog] Buccinasco - Webpedia

  2. Pingback: upnews.it

  3. Adesso ho finalmente capito perché la via Calabria di Buccinasco è senza i pali della luce da sempre : volevate risparmiare sul loro riscatto…… !

  4. Rino,
    Forse conviene anche fare un censimento “tecnico” dei pali per verifcarne lo stato: molti sono marci e presentano buchi da corrosione alla base. Sara’ anche colpa di cani che ci fanno pipi’ (il mio compreso), ma riscattare pali che vanno certamente sostituiti non ha senso.

  5. Prima di riscattarli chiedo, se è possibile ,di far spostare all’ENEL Sole tutti i pali che si trovano nel centro dei marciapiedi e che impediscono il passaggio di carrozzine (bambini e disabili) o addirittura di persone con l’ombrello aperto. In questo momento mi viene in mente solo via A. Grandi ma, sono sicuro che ce ne sono molte altre. Grazie

  6. IL PRIC è servito anche per questo, per ogni ‘corpo illuminante’ c’è una scheda tecnica, adesso il nuovo studio dovrà fare una quantificazione di mercato del valore di tutto il materiale sul territorio.

    Per il posizionamento degli attuali pali si può fare poco, così sono e così ce li dobbiamo prendere valutandoli il giusto. Poi l’amministrazione dovrà fare degli interventi per migliorare la dotazione… si vedrà

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...