BUCCINASCO, NUOVI GUAI SUL PGT: AL SINDACO E AL SUO VICE AVVISO DI PROSECUZIONE INDAGINI

maiorinodi Francesca Santolini – Due avvisi di prosecuzione delle indagini preliminari, uno diretto al sindaco Giambattista Maiorano, l’altro al vice sindaco, Rino Pruiti. La magistratura torna — se mai si fosse fermata — a occuparsi di Buccinasco, il Comune alle porte di Milano che solo un anno fa è stato commissariato dopo l’arresto dell’allora sindaco Loris Cereda e di alcuni amministratori e imprenditori coinvolti in un maxi giro di tangenti nella concessione di alcuni appalti. Dopo un anno di reggenza del commissario straordinario, nel 2012 le elezioni amministrative hanno portato a un cambio della guardia: l’amministrazione pidiellina ha lasciato il posto a una coalizione di centrosinistra.

Nuovo colore ma vecchi problemi. Infatti, dopo la visita della Guardia di finanza due mesi fa al quinto piano del Comune — dove ha sede l’Ufficio tecnico dell’ente — e il sequestro di un computer in uso a un dipendente comunale, ieri pomeriggio sono stati recapitati ai vertici dell’amministrazione gli avvisi di proroga delle indagini preliminari con invito a nominare un avvocato di fiducia. Il provvedimento, che si notifica alle parti indagate od offese — secondo alcune indiscrezioni — sarebbe figlio di un’indagine aperta nel 2012, prima ancora dello stralcio che avrebbe interessato il dipendente comunale. Oltre alla prosecuzione delle indagini è stata notificata anche la facoltà di presentare memorie entro cinque giorni dalla notifica dell’atto. A oggi, non ci sono ancora certezze su quello che è il capo di imputazione contestato nel documento ai due, ma pare che l’inchiesta fosse incentrata sul Pgt che è stato adottato nei primi mesi del 2013 e approvato nel mese di luglio. I reati ipotizzabili potrebbero essere quello di corruzione o turbativa. «Nessun avviso di garanzia ci è stato notificato — spiegano il sindaco Giambattista Maiorano e il vice sindaco Rino Pruiti —. Tramite un avvocato nominato dalla Procura ci è stato semplicemente comunicato il proseguimento delle indagini che circa due mesi fa hanno portato la Guardia di finanza a sequestrare il computer di un dipendente comunale. Abbiamo accolto la notizia con la massima serenità, fiduciosi nel lavoro di indagine della magistratura. Non possiamo rilasciare ulteriori informazioni perché qualsiasi dichiarazione potrebbe danneggiare le indagini in corso».

IL GIORNO
12 Novembre 2013

Annunci

4 thoughts on “BUCCINASCO, NUOVI GUAI SUL PGT: AL SINDACO E AL SUO VICE AVVISO DI PROSECUZIONE INDAGINI

  1. Sa vicedelsindaco, la storia Italiana c’insegna, che quelli che dicono:
    “Abbiamo accolto la notizia con la massima serenità, fiduciosi nel lavoro di indagine della magistratura”. E’ assiomatico!!! Gli avvisi di garanzia arriveranno
    Sarà la Cartina di tornasole.
    Vedremo di che “Pasta” è fatto il Nostro vicedelsindaco. E se avrà gli “Attributi” a posto.
    Come lei m’insegna i guai non vengono mai da soli. Uno tira l’altro.
    Lo so. Mi darà del menagramo.
    Se poi ci si mette la “Stampa”….
    Le sovviene?
    “Quando un uomo con la pistola incontra un uomo con la biro, quello con la pistola è un uomo morto”.
    Sarà suo l’onere di sfatare, questo postulato tutto Italiano

    Non vedo nessun messaggio di solidarietà da parte della cittadinanza. Che fanno aspettano gli sviluppi??
    Beh!! Sarò io il primo.
    IL Nostro Vicedelsindaco è:
    Arrogante, Egocentrico, Saccente, Permaloso Logorroico Rompipalle…
    Ma d’una cosa sono certo.
    E’ INTEGRALMENTE ONESTO
    BigBamboo

  2. Mi sfugge il motivo per il quale qualcuno dovrebbe darmi la sua solidarietà. Vedi Big Bamboo, se c’è una cosa chiara nella mia pratica di vita quotidiana è la legalità. Tante volte sono stato criticato (forse giustamente in questa Italia in svendita) per il mio integralismo legalitario, anche se non sono stato mai giustizialista. Potrò mica cambiare proprio adesso? Impossibile. La Magistratura non deve stare simpatica solo quando si occupa degli “altri”. O ci si fida o non ci si fida dello STATO, io sono condannato geneticamente, moralmente e visceralmente a fidarmi. Io ci credo nella Giustizia. Senza se e senza ma. Senza scuse !!!! Se non credessi più in queste cose non credo riuscirei a vivere, non ho altre certezze.

    Le cose che stiamo facendo a Buccinasco io e il Sindaco sono importanti, spesso non si conoscono, sono dure da affrontare, a volte sembrano e forse sono impossibili da fare, ma ci proviamo con onestà e sincerità. E’ chiaro che questo a moltissimi non fa piacere, specialmente a chi ha sempre detenuto un potere che non è solo squisitamente politico o di parte, ma è comunque un POTERE vero, un potere trasversale e capillare.

    Comunque, proprio perché sono incapace di predicare in un modo e razzolare in un altro, qualora la Magistratura dovesse ritenere di giudicarmi per qualsiasi reato penale, non aspetterei certo il processo ne tanto meno una potenziale condanna per dimettermi da qualsiasi cosa, non solo per me stesso ma perché, appunto, il mio senso della legalità e dello Stato sono e saranno sempre prevalenti nelle miei decisioni. Anche in questo caso: prima viene Buccinasco e poi tutto il resto. Dormi tranquillo così come faccio io 😉

  3. Caro Rino quanto alla tua dedizione giornaliera per il bene comune, per la legalità e per tutto quanto te e il Sindaco state facendo non posso che confermare quanto ti stimo.
    Te lo dico spesso devi solo sorridere un po’ di più.
    Un abbraccio

  4. Vicedelsindaco, ha letto l’articolo di Barbacetto sul Fatto di oggi?
    L’articolo sembra meno aggressivo nei suoi confronti del precedente.
    Solleva però, alcune questioni. Stralcio dall’articolo:
    “Nessun avviso di garanzia ci è stato notificato”, reagiscono ora Maiorano e Pruiti. Ma un “avviso di proroga delle indagini preliminari” con “invito a nominare un avvocato di fiducia” è esattamente un avviso di garanzia.
    Quindi l’avviso di garanzia è arrivato.Perchè non ce l’ha detto??
    L’articolo segue:
    “Chi sa, per favore, spieghi. Spieghi che cosa è successo dentro l’ufficio tecnico del Comune, tanto da provocare l’inchiesta della magistratura in corso. Spieghi i fatti raccontati dalla commissione parlamentare sui rifiuti, secondo cui la vecchia giunta di centrosinistra ha alfine ceduto alle richieste dei Barbaro che avevano inquinato un’area. Quanto al vicesindaco, SPIEGHI, se vuole, una sua affermazione che potrebbe suonare ambigua: “Questi procedimenti (Cerberus e Parco Sud) mettono in mostra i limiti della magistratura milanese sulla tematica mafiosa. Infatti la Cassazione ha bocciato l’aggravante mafiosa (…). Annullata la sentenza in cui i clan sono accusati di fare parte di un’associazione mafiosa con posizione dominante nel movimento terra a Buccinasco”.
    Mi sembra un articolo lineare senza alcun livore nei suoi confronti.
    Ora che il “Bubbone” è scoppiato, delle risposte ce le DEVE!! Per la trasparenza che ha sempre dichiarato di professare.

    “Male non fare paura non avere” (Sic)!
    (Lele Mora)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...