#Buccinasco dice sì alla città che verrà 23 anni dopo il piano regolatore

pgtdi FRANCESCA SANTOLINI – BUCCINASCO – È STATO APPROVATO il Piano di governo del territorio, l’importante strumento urbanistico che deciderà Il futuro di Buccinasco. Atteso dal 2005, il documento ha dovuto superare due ricorsi al TAR prima di diventare effettivo e sostituire il piano regolatore approvato nel 1990 e fino ieri in vigore …

leggi tutto clicca QUI pdf

Annunci

4 thoughts on “#Buccinasco dice sì alla città che verrà 23 anni dopo il piano regolatore

  1. Complimenti per il risultato ottenuto.

    Rimane una profonda amarezza per 23 anni buttati nel cesso e in cui la nostra cittadina non è certtamente cambiata in meglio.
    Solo qualche palazzo cresciuto come un fungo dopo la pioggia acida e aree dismesse anche per mancanza di lavoro.

    Voglio proprio vedere che tipo di “centro città artificiale” volete rifilarci…..! Attenti a non fare danni permanenti…..!!

    Buon lavoro.

  2. Roberto, sembra che tu sia uno spettatore di quanto accade o è accaduto, se senti di essere tale ti garantisco che è una scelta e non una condanna. Per esempio io ascolto e registro seriamente quello che dici e scrivi e spesso (ma questo lo sai bene) realizzo e condivido le tue idee.

  3. “Fuori da ogni sarcasmo proviamo un senso di profonda pena per chi fa della doppiezza e dello strabismo la sua cifra di comportamento.” Chi l’avrà detto?

  4. fcoraz, gli stessi che hanno scritto questo ? :

    martedì 9 luglio 2013 alle 00:02 – “Una spesa di 18 milioni per gli operatori interessati e per il mercato, è attrattiva. Diventa importante che debba assumersela il Comune perché così gli incassi sono certi. Le azioni sono queste: si organizza un pool di alcune imprese che eseguiranno i lavori. Sopra si pone una società di servizi scatola vuota, nuova o già esistente. Che partecipa all’appalto coordinandosi con chi conta. Si integrano consulenze e professionisti che irrobustiscono la qualità tecnica (e giustificano costi in ascesa). Questa società è destinata a vincere la gara. Per l’entourage vi sono “sistemazioni” appropriate, anche bastanti per una vita. Il Comune le risorse le reperisce con un mutuo da Cassa Depositi e Prestiti. Gradualmente saranno spalmate per 20 o 30 anni sui bilanci del Comune.”

    che ho vinto?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...