Buccinasco – La Giunta impegna 140 mila euro per la riqualificazione di opere pubbliche‏

Postato il Aggiornato il

Logo-lavori-pubbliciL’Amministrazione impegna 140 mila euro del bilancio 2012 per sistemare piazze e marciapiedi rispondendo così alle tante richieste di cittadini che da anni chiedono una maggiore fruizione degli spazi pubblici

Buccinasco (27 dicembre 2012) – Lo studio di fattibilità è già stato approvato, i soldi impegnati e al più presto si procederà ad effettuare una gara per scegliere l’operatore adatto per eseguire i lavori. Presto la piazza davanti alla scuola di via degli Alpini cambierà volto e diventerà un vero e proprio spazio pubblico fruibile da studenti, famiglie e attività commerciali così come da tempo richiedono i cittadini che vivono nel quartiere.

“Al più presto appalteremo lavori per circa 100 mila che ricadranno nel bilancio 2012 – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Rino Pruiti – rispondendo così a precise richieste dei cittadini che da anni chiedono una piazza da poter vivere, c’è chi addirittura aveva inviato agli uffici dei progetti esecutivi”.

Ora i lavori verranno realizzati davvero: l’intervento sarà articolato su due aree indipendenti e comprenderà sia l’inserimento di elementi per l’arredo urbano come panchine, fioriere e portabiciclette sia di piante e di un’infrastruttura di collegamento all’altra piazza situata a livello inferiore. Sarà migliorata anche la viabilità pedonale e ciclabile sicuri per consentire l’ingresso alla scuola in sicurezza e la fruizione dei locali sotto la palestra, da decidere insieme ad associazioni, scuola e residenti.

L’Amministrazione Maiorano ha anche stanziato 40 mila euro per la riqualificazione della caserma dei carabinieri inaugurata nel 2003 dalla precedente Giunta di centrosinistra. Sono previste modifiche relative alla destinazione d’uso di alcuni locali e di una serie di opere edili per il miglioramento della distribuzione degli spazi, di opere impiantistiche e di modifiche degli impianti tecnologici esistenti. Un impegno importante deciso da parte della Giunta guidata da Giambattista Maiorano che intende così sostenere le forze dell’ordine che svolgono un ruolo fondamentale nel territorio di Buccinasco e oggi subiscono, come altri enti, i tagli del governo.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

About these ads

26 pensieri su “Buccinasco – La Giunta impegna 140 mila euro per la riqualificazione di opere pubbliche‏

    Roberto ha detto:
    27 dicembre 2012 alle 6:53 pm

    Questa è una notizia già data….
    Se assumete 4 ausiliari della sosta e due Vigili recuperate i 140 mila eurini che spenderete in opere pubbliche in due mesi….e ci pagate pure gli ausiliari e lo stipendio dei Vigili…..
    Forza che ai VIGILI DI BUCCINASCO IL LAVORO NON MANCA….
    BASTA MANDARLI FUORI DALL’UFFICIO….CORAGGIO….

    pruiti ha detto:
    27 dicembre 2012 alle 6:57 pm

    Roberto, questo è il comunicato stampa ufficiale del Comune, cioè quello che va ai media.

    Roberto ha detto:
    27 dicembre 2012 alle 9:16 pm

    Ho visto che mi son perso qualcosa e state cementificando nel parco Spina Azzurra per fare divertire i bambini…..ed insegnargli le regole della strada….è vera sta cosa??!!!
    Chi paga?? Non eri contro il cemento ?? O valeva solo per lo zero consumo di suolo e si può tranquillamente buttare un pò di cemento di quà ed un pò di cemento di là…..!!

    fg ha detto:
    27 dicembre 2012 alle 10:00 pm

    Non si capisce cosa voglia dire il suo amico Roberto ma ancor meno la sua risposta : ai media va un comunicato stampa “farlocco” ? Forse un comunicato stampa “di comodo” ? Cosa c’è che non va in quel comunicato ? Avete fatto delle scelte,rispettabili e legittime, magari non da tutti condivise, ma il comunicato immagino sia coerente con il progetto . Saluti

    Roberto ha detto:
    28 dicembre 2012 alle 4:08 pm

    Caro FG , “il Robertino” vuol dire semplicemente che quella piazza e tutta quella zona doveva essere fatta meglio in partenza, magari con un progettino originario ben diverso….e senza polemizzare inutilmente dato che ormai è tardi per farlo…..si dice anche che i soldi che si spendono adesso per migliorare le cose sarebbe utile recuperali in qualche modo e si dice anche in che modo….!…con le multe….!

    pruiti ha detto:
    28 dicembre 2012 alle 4:52 pm

    Roberto, non c’era nessun progetto per la piazza che è stata un’opera obbligatoria in quanto copertura delle autorimesse sottostanti. Poi sulla programmazione urbanistica degli anni ’90 sono d’accordo con te.

    Anonimo ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 12:05 pm

    se la piazza davanti alla scuola di via degli Alpini verra’ trasformata in luogo di aggregazione fruibile dal pubblico non oso immaginare cosa succedera’ nn appena installate delle panchine – ci saranno bivacchi di deficienti in motorino che devasteranno subito le suddette panchine oltre a fare baccano fino a tardi la notte, cosa che gia’, durante l’estate, succede spesso- per cui sarei uno di quelli contrari ad abbellire una piazza che diventerebbe subito uno squallore per sporcizia e disturbo della quiete pubblica notturna di chi vive a ridosso della suddetta piazza. Notate anche la sporcizia che viene lasciata a terra dal “pubblico” che utilizza la palestra per le varie attivita’ sportive. Tanto quelli che sporcano mica ci vivono li’…… lasciamo la piazza cosi’ com’e’ onde evitare oltretutto problemi di ordine pubblico, visto che ci sono parecchi abitanti del condominio prospiciente la piazza che non esiterebbero a scendere alle 2 di notte a menare schiaffi a degli incivili

    pruiti ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 12:13 pm

    Anonimo, con questo principio dovremmo abdicare e non curarci più del territorio, non va bene, al contrario l’esperienza ci dice che se manteniamo bello e fruibile il territorio ci saranno meno “stimoli” a deturpare e vandalizzare.

    Roberto ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 1:01 pm

    Temo che l’anonimo abbia completamente ragione……alcuni anni fa come luogo di “aggregazione serale ” a Buccinasco nel parco Spina Azzurra bastavano degli enormi tubi in cemento rotondi,rimasti abbandonati a se stessi e che in precedenza venivano usati dai bambini piccoli come finto trenino…. ed i tubi rotondi andavano bene anche quando pioveva perchè bastava infilarcisi sotto e far casino al riparo dalla pioggia…!!
    Poi finalmente dopo anni di lamentele un bel giorno sono spariti i tubi in cemento e i nostri giovani si sono spostati più in là in via Grancino…..poi con le lamentele di quelli di via Grancino hanno chiuso un pezzo della via….poi….poi….poi…. spostandoli sempre più in là…..arriveranno nella bella nuova piazza e mi raccomando mettetegli anche una copertura per quando piove…….!!!

    pruiti ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 1:03 pm

    Roberto, magari li mandiamo tutti a Corsico, che ne pensi? Mavaaaa laaaa bauscia

    andrea spadotto ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 1:04 pm

    Caro anonimo (perche anonimo???), sono assolutamente in disaccordo. Proprio perché vivo li vicino voglio un luogo bello. Non mi sembra che noi abitanti della zona siamo inclini alla violenza, anche perché avremmo avuto motivi per farlo gia’ da tempo (vedi passaggi dei mezzi per i servizi scolastici sul marciapiede, il cantiere della palestra che si e’ protratto per molto tempo, auto parcheggiate nella via a fianco dell’esselunga che sono in mezzo alla carreggiata, ecc). Un consiglio: viviamo di più’ la nostra zona/città’ per renderla un luogo migliore e sensibilizzare tutti al rispetto del bene personale; ho detto personale e non comune visto che la città’ e’ anche mia!

    Ste Guerrino ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 2:04 pm

    PREMESSO CHE NON HO VOTATO PER PRUITI PERCE’ A MAGGIO NON ERO ANCORA RESIDENTE. SONO CONTENTA DI AVERE UN VICESINDA E ASSESSORE COME LUI. HO SEGNALATO UN PROBLEMA E IL GIORNO DOPO ERA RISOLTO. SARA’ ANCHE UNA COSA NORMALE MA DI QUESTI TEMPI E’ UNA COSA ECCEZIONALE!!!! TENIAMOCELO CARO!!!

    Anonimo ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 4:04 pm

    l’anonimo si chiama Sergio mi sono dimenticato di mettere il nome…..ognuno giustamente la pensa come vuole…..io ho visto,l’estate scorsa attorno alle 22,30, dei ragazzotti salire sul tetto della scuola lanciare lattine sul piazzale sottostante e fare casino fino a mezzanotte….con le panchine il tutto peggiorerebbe…..direi a quelli ai quali piace l’abbellimento dei posti pubblici di pensare se la stessa piazza fosse sotto le finestre delle loro camere da letto……. il solito blah blah blah fino a quando non disturbano il loro giardinetto….SE SI FACESSE UNA PETIZIONE SUL SI O NO IL MIO NOME SAREBBE IL PRIMO SULLA LISTA DEI NO….poi ognuno,ripeto, puo’ giustamente blaterare quanto vuole

    pruiti ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 7:03 pm

    Sergio, è una filosofia sbagliata la tua, noi siamo comunità. A a parte il fatto che i residenti vogliono proprio che si metta a posto il luogo che adesso appare quantomeno squallido. Non usare termini come blaterare, ho già dovuto cancellare una dozzina di commenti poco lusignhieri nei tuoi confronti.

    Roberto ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 8:12 pm

    Il rischio che la nuova piazza venga presa di mira dai “perditempo casinisti” è reale….non bisogna sottovalutare il problema e bisognerà intervenire subito se la situazione si complica ma confidiamo nel nostro buon Vicesindaco che non è un “bauscia” e comunque come dice il nostro neoconcittadino Ste Guerrino basterà avvisarlo del pericolo imminente e lui oplà il giorno dopo risolverà il problema…..niente paura….meno male che Rino c’è…..

    pruiti ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 8:41 pm

    Grande Roberto, si potrebbe recintare tutte le piazze e togliere tutte le panchine in giro, così i “casinisti” andrebbero altrove. Secessioneeeeeeeee padaniaaaaaaaaaaaaaa

    Anonimo ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 8:51 pm

    chi scrive commenti poco lusinghieri nei miei confronti-Sergio-forse vota AN-cos’e’ la democrazia se non pensarla diversamente dalle pecore che scrivono commenti poco lusinghieri?? aspettiamo e vediamo la fine che faranno le vostre belle panchine, democratici…..

    Roberto ha detto:
    7 gennaio 2013 alle 9:16 pm

    No và benissimo senza recinzione e con tantissime panchine in giro ma vedi di sistemare per bene anche la zona nei pressi di casa tua che poi almeno ci dividiamo i casinisti….ognuno nella propria zona di competenza….!!

    Io comunque sulla nuova piazza ci farei anche un palco per farci suonare d’estate la Banda Musicale all’aperto……strana che sta cosa non l’ha proposta ancora nessuno di voi….con le idee geniali che avete….!!

    sergio ha detto:
    8 gennaio 2013 alle 9:03 am

    grande roberto!

    andrea spadotto ha detto:
    8 gennaio 2013 alle 9:56 am

    E’ accertato che il degrado delle zone urbane e’ dovuto al mancato recupero e/o al mancato utilizzo delle aree stesse. Sono numerosi i casi di zone degradate nelle sia nelle grandi città’ (Milano, Londra, New York, Citta’ del Messico) sia in piccoli comuni (Rozzano ad esempio per non andare troppo lontani) che erano abbandonate e lasciate all’anarchia assoluta e che, una volta sistemate e vissute, hanno ripreso a vivere meglio di prima. E’ utopia pensare che non ci sara’ chi proverà’ a danneggiare il bene comune, ma ritengo che non fare nulla sia peggio di non averci provato.

    claudio ha detto:
    8 gennaio 2013 alle 11:29 am

    Più che grande, direi largo…

    Paola Garofoli ha detto:
    8 gennaio 2013 alle 3:47 pm

    Ciao Rino,
    sono sgomenta per il disfattismo e pessimismo di alcuni, sempre pronti a polemizzare per tutto e su tutti. Mi riferisco sempre alla ormai famosa piazza di via degli Alpini. Come ho già detto, anch’io abito li e quindi ci tengo, che diventi una bella piazza godibile ma anche che venga ben mantenuta, da tutti noi. Certo ci potrebbero essere quei rischi (come dappertutto d’altronde), ma non per quello non dobbiamo fare mai nulla… anch’io ero preoccupata dopo che ho rotto l’anima per avere i cestini, che durassero un giorno! Eppure ci sono ancora, e la piazza mi pare più pulita…
    Anche a me, a volte come a Sergio sale il sangue al cervello, quando vedo che non c’è rispetto per le cose o persone, ma non per questo rigo la macchina di quanti parcheggiano in seconda fila davanti al passo carraio di casa nostra ( e la tentazione c’è, lo ammetto! ma se lo facessi, sarei al pari di quei ragazzi che tirano le lattine giù nella piazza, e non voglio insegnare questo ai miei figli).
    Al signor Roberto invece consiglio una bella casetta in campagna…lontano da tutti i problemi di Buccinasco (e dalla Banda che suona vicino a casa sua…mi par di capire dai commenti precedenti), perché andando avanti così rischia di farsi venire un’ulcera! Anche se però poi in campagna non troverebbe un blog così dove sfogare il suo sarcarmo e passare le sue giornate…
    forse poi, lei mancherebbe anche a noi…chissà! giusto Rino? Comunque ognuno è libero di pensarla come vuole.
    buona giornata, a tutti nonostante tutto!!!
    Paola G.

    Roberto ha detto:
    8 gennaio 2013 alle 7:12 pm

    Sig. ra Paola io sul blog ci vengo perchè mi diverto…..se la banda mi dava fastidio veramente non scrivevo “divertito” sul blog…ma mi muovevo in altro modo …….cosa vuole che siano quatrro “cavolate” scritte sul blog per passatempo?

    Invece tornando seri ,io sulla nuova piazza di via degli Alpini vi “avverto prima”….nel senso che consiglierei vivamente gli abitanti della zona di frequentarla e di impossessarvene sin da subito perchè altrimenti poi ci pensa qualcun’altro ad arrivare con tanto di motorino smarmittato….ad ogni ora del giorno e della notte…. …!!
    Tutto quì, perchè è sempre meglio prevenire che curare….

    Paola Garofoli ha detto:
    8 gennaio 2013 alle 8:04 pm

    Il suo commento, sig. Roberto mi rincuora!
    Comunque sull’appropriarsi della piazza ha ragione, spero che succeda proprio così!
    Staremo a vedere…
    Paola

    sergio-inkazzaman ha detto:
    8 gennaio 2013 alle 10:05 pm

    fondamentalmente io sono per la vivibilita’ degli spazi comuni….purtroppo. a 53 anni, ho dovuto amaramente constatare che gli abbellimenti, le migliorie ecc.ecc. non sono per gli italiani nella stragrande maggioranza, basta guardarsi attorno. Io continuo a dire che l’abbellimento della piazza potrebbe essere una buona idea, ma difficilmente la sera tardi sara’ occupata da gente che vuole usufruire degnamente e responsabilmente del cosiddetto “luogo di aggregazione”. Difficilmente alle 23 ci saranno bambini, famigliole,vecchietti ecc,ecc,ecc, per cui, datemi retta, meglio la piazza cosi’ com’e’ piuttosto che impestata di cialtroni come se ne vedono in giro tutti i santi giorni. MA NON NOTATE CHE LA STRADA CHE ARRIVA NEI NOSTRI BOX IN VIA DEGLI ALPINI E’ UNA DISCARICA?? GUARDATE con attenzione tra i cespugli e notate cosa buttano i cialtroni …bottiglie,lattine, recipienti di olii per il motore delle auto, fazzoletti, pile,vaschette che prima contenevano cibo e ogni altro ben di dio…..e ho visto pure il “signore” attempato, domenica scorsa 6 gennaio, che PISCIAVA contro il muro della cabina attigua all’esselunga….se solo avessi aperto bocca per dirgli di vergognarsi e quello, come succede sempre, avesse alzato la voce, finiva che il vecchietto lo prendevo a calcinkulo e schiaffoni come e’ giusto che sia con dei maiali simili……per cui…AMMINISTRATORI DI BUCCINASCO!!!!!! risparmiate i soldi per la piazza e usateli per altro che e’ molto meglio!!!!!

    gm ha detto:
    9 gennaio 2013 alle 7:47 am

    Parlando per assurdo, la cosa migliore sarebbe non avere alcun posto che consenta aggregazione – problema risolto alla fonte. Comprendo tutte le opinioni, soprattutto quelle di chi non vuole arrendersi alla maleducazione dilagante.Io abito in prossimità di una zona di Buccinasco che per anni ( e forse lo è ancora) è stata punto di ritrovo/spaccio e dove i cani scorazzano allegramente nei giardini pubblici senza museruola ( a proposito, una capatina dei vigili……..ora hanno più diritti i cani che i bambini). E’ un problema annoso : lo stare insieme prevede tanto buon senso civico, ma l’istinto di sopraffazione tende sempre a prevalere. Per quanto riguarda poi le persone che usano spazi pubblici per espletare funzioni fisiologiche, quando mi capita lungo le strade e sono in macchina attuo una piccola ritorsione: rallento e quando sono proprio vicino suono il clacson ( leggasi trombe piuttosto potenti) – il repentino cambio di direzione del getto è segnale di missione compiuta. A parte l’aspetto goliardico, è tutto molto triste.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...