Buccinasco Italia : arriva la Tares e andrà a sostituire la vecchia Tarsu.

Postato il

TARES
TARES

Buccinasco – Fissato a livello nazionale, per il 2013, l’avvio della nuova tassa sui rifiuti che si chiamerà Tares e andrà a sostituire la vecchia Tarsu. La prima rata già dal prossimo gennaio (le altre rate sono previste ad aprile, luglio e ottobre). Anche se è pur vero che il parlamento sta ancora discutendo di eventuali modifiche o emendamenti alla legge, bisognerà quindi vedere il testo definitivo del provvedimento.

Con la Tares, le bollette pagate dai cittadini dovranno per legge coprire integralmente i costi del servizio, per cui i Comuni che ancora non sono arrivati a questo obiettivo dovranno ritoccare ancora le richieste, fortunatamente Buccinasco copre già oggi quasi il 100% del servizio con la tassa.

Purtroppo per noi la Tares porta con sé anche una maggiorazione chiamata a finanziare i «servizi indivisibili comunali», come l’illuminazione pubblica o la manutenzione delle strade. Il valore di base è già fissato dalla legge nazionale, è collegato anch’esso agli immobili utilizzati a qualsiasi titolo e prevede + 30 centesimi al metro quadrato.

Buccinasco ha anche un altro problema contingente, infatti, è in fase di elaborazione il nuovo appalto sulla raccolta e smaltimento rifiuti comunali in scadenza, che sarà bandito nei primi mesi del 2013 per arrivare all’assegnazione (dopo gara europea gestita dalla Prefettura di Milano con la SUA), nell’estate dello stesso anno. Questo rende le cose molto complicate, oggi, per la determinazione dei costi finali REALI del servizio e della relativa tassazione.

Tanto per cambiare, a Roma, stanno combinando un altro pasticcio che comunque vada – come sempre – peserà sulle nostre spalle di Cittadini e Amministratori locali.

Rino Pruiti
http://rinopruiti.wordpress.com

About these ads

22 pensieri su “Buccinasco Italia : arriva la Tares e andrà a sostituire la vecchia Tarsu.

    [...] Buccinasco Italia : arriva la Tares e andrà a sostituire la vecchia Tarsu.. [...]

    pruiti ha detto:
    19 dicembre 2012 alle 12:21 pm

    Reblogged this on Rete Civica Buccinasco.

    Anonimo ha detto:
    19 dicembre 2012 alle 2:50 pm

    salve visto che la TARSU attuale si paga in base ai mq totali calpestabili, si spera che, trattandosi di autodichiarazioni, i molti cittadini che hanno dichiarato nel passato non gli effettivi mq di proprietà (compreso cantine e box) siano richiamati a rivedere ed autodenunciarsi, per evitare che i soliti pagano più di altri, visto che si prevedono ulteriori aumenti…..

    pruiti ha detto:
    19 dicembre 2012 alle 2:52 pm

    ottimo suggerimento, anche perchè andremo sicuramente a fare delle verifiche molto puntuali nei prossimi mesi confrontando in maniera telematica ed automatica la dichiarazione con il registro catastale degli immobili.

    Anonimo ha detto:
    19 dicembre 2012 alle 3:02 pm

    bene Pruiti spero che i comuni inizino dei controlli anche fiscali visto che esistono anche degli incentivi statali se si scovano eventuali evasori, come anche un controllo sui box affittati in nero, e ce ne sono tanti a BUCCINASCO , sui cui forse non pagano neanche la TARSU perchè risulta sfitto se non sbaglio…
    saluti e buon lavoro

    Gas ha detto:
    19 dicembre 2012 alle 4:25 pm

    Tanto per cambiare il parco buoi viene spremuto sempre piu a fondo. Una magra consolazione è quella che forse questa tassa rispetto all’IMU sia piu equa. Almeno qui si pagano gli effettivi mq reali e non valori catastali che risalgono al risorgimento.

    Ma se io pago ed il comune non mantiene efficiente il verde pubblico o le strade nella mia zona dedicando le risorse (come avviene oggi) in alcune zone “centrali o di pregio” che succede???

    pruiti ha detto:
    19 dicembre 2012 alle 5:25 pm

    Gas, succede che devi chiedere conto ai tuoi amministratori pubblici eletti e se la risposta non ti soddisfa votare per altri alle elezioni successive.

    Gas ha detto:
    20 dicembre 2012 alle 8:16 am

    Certo che chiederò conto ma onestamente non serve a niente, fate sempre quello che volete tanto noi cittadini siamo sempre obbligati a pagare. Questa ennesima spremitura è la conferma.

    pruiti ha detto:
    20 dicembre 2012 alle 8:22 am

    Gas, fate chi? Ci sono due livelli oramai nella politica amministrativa: Il Comune e lo Stato. Negli ultimi anni ed in particolare negli ultimi due, lo Stato decide e i Comuni si arrangiano. A Buccinasco non c’è una sola tassa che sia stata aumentata per volere del Comune, e Dio sa se sarebbe necessario per il bilancio che abbiamo, però tiriamo avanti stringendo i denti e facendo buon viso a cattivo gioco, quindi “fate” lo vai a dire a Roma o se non vuoi andare troppo lontano vai in Regione dove si mangiano i soldi, li sprecano e molto probabilmente rubano pure, non a me medesimo.

    pruiti ha detto:
    20 dicembre 2012 alle 8:24 am

    Gas 2, e stai anche molto attento che quelli come me (siamo decine di migliaia di amministratori locali) si stanno rompendo le balle, non riescono più a reggere la situazione e possono mollare per sempre andando a farsi i cazzi propri (finalmente) , a quel punto si che sarai veramente solo e abbandonato.

    Gas ha detto:
    20 dicembre 2012 alle 9:39 am

    Caro Rino io non ti voglio male ma non ti prego non offendere la mia intelligenza. Decine di migliaia mi sembra troppo. Certo ci saranno tanti ammistratori onesti ma non esageriamo altrimenti non saremo in queste condizioni.

    Io a casa mia se nel bilancio qualcosa non va tutti possono obiettare proporre e discuterne. Voi amministratori dovete ascoltarci senza minacciarci che vi state rompendo dovete darci la parola dovete discutere con noi sempre e non solo in campagna elettorale. Nessuno vi ha mai obbligato qualcuno a fare il politico. Poi a decidere siete sempre voi come siamo sempre noi a eleggervi.

    Allora sono o no nel mio pieno diritto a lamentarmi che gli spremuti siamo sempre noi cittadini?
    Potevo lamentarmi che non era vero il tuo vecchio post sull’imu dove dicevi che non avevate aumentato l’imposta mentre da 0.40 era salita a 0.47?

    Se non posso dire nulla che non sia un proclama a favore basta dirlo. Ovviamente spero non ti stii Silvizzando anche tu.

    Rino forse un pochettino dovresti conoscermi.

    pruiti ha detto:
    20 dicembre 2012 alle 10:44 am

    Gas, basta che ti lamenti con me per quello che faccio io e va tutto bene.

    Anonimo ha detto:
    20 dicembre 2012 alle 11:07 am

    avrei due cose da evidenziare
    -l’eventuale progressività dell’imposta Irpef Comunale in base al reddito, in questi giorni ventilata da qualcuno, fino a quando non si scovano gli evasori, è una progressività che colpisce i soliti onesti che dichiarano tutto e pagano alla fonte (si sa benissimo che a volte reddito basso non vuol dire classe meno abbiente, vedi partite IVA etc.) logicamente vale anche a livello Irpef Stato.
    -la Tarsu viene applicata (se non erro) in base ai mq senza tener conto anche del numero componenti famiglia e del numero gatti e cani che concorrono alla raccolta rifiuti sia in casa che in strada.
    saluti

    Gas ha detto:
    20 dicembre 2012 alle 11:35 am

    Affermazione scontata la tua. C’ è solo questo di blog per parlare con voi. Cmq non volevo tediarti ma era solo un leggero sfogo. Sono fiducioso su chi a Buccinasco adesso ci governa e totalmente diffidente da chi adesso e’ in provincia ed in regione.
    Soddisfatto?
    Piccola domanda. A quanto, teoricamente, dovrebbe ammontare al mq la nuova tassa?

    pruiti ha detto:
    20 dicembre 2012 alle 12:14 pm

    30/40 cent x mq. Si sono soddisfatto ;-)

    Gas ha detto:
    21 dicembre 2012 alle 8:13 am

    che si sommano a quanto gia paghiamo per la tarsu, giusto???

    pruiti ha detto:
    21 dicembre 2012 alle 8:19 am

    Gas, ovviamente si.

    Gas ha detto:
    21 dicembre 2012 alle 8:20 am

    Ovviamente non sono soddisfatto…….. sigh……….

    pruiti ha detto:
    21 dicembre 2012 alle 8:23 am

    Gas, vedessi io… abbiamo tanti progetti e tante idee per migliorare la qualità e ridurre i costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, ma a Roma sanno solo imporre nuove tasse ed usarci come esattori, ma cambiare si può

    Roberto ha detto:
    21 dicembre 2012 alle 2:04 pm

    Rino continua così che mi piaci sempre di più….Roma di quì…Roma di là…..vedo che incominci a capire anche tu……..

    pruiti ha detto:
    21 dicembre 2012 alle 2:16 pm

    Si Roberto, ma io voglio governare Roma e non staccarmi da Roma. “Roma brucia ragazzo….e il problema non è chi ci ha portati a questo, loro sono irrecuperabili, il problema siamo noi….tutti noi!! che non facciamo niente…che ci trastulliamo…che manovriamo per stare ai margini delle fiamme…e ti dirò che ci sono persone là fuori, nel mondo, che ogni giorno lottano perché le cose migliorino…”

    pruiti ha detto:
    2 gennaio 2013 alle 4:30 pm

    Per i comuni virtuosi è un passo indietro rispetto alla logica meno consumi meno paghi. “È un disastro – spiega Alessio Ciacci, assessore del comune toscano di Capannori, premiato come personaggio ambiente dell’anno – perché saremo costretti, a causa della maggiorazione obbligatoria, ad applicare un corrispettivo di 30 centesimi a metro quadro. Insomma, il cittadino virtuoso che produce meno rifiuti, con il balzello voluto dal governo, pagherà comunque di più”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...