BUCCINASCO : RISPOSTA INTERROGAZIONE SU ATM E TRASPORTI PUBBLICI

Postato il Aggiornato il

F. Errante & F. Cortiana

Ai Consiglieri Comunali Fiorello Cortiana e Filippo Errante – Risposta scritta interrogazione consiliare 16-10-2012 prot. 20120017299 CLICCA QUI 100 KB PNG. In primo luogo, è necessario fare alcune precisazioni di natura giuridica.

Per legge (L.R. 11/2009, poi sostituita dalla L.R. 6/2012), il titolare del servizio di trasporto extraurbano in area metropolitana è il Comune di Milano, che stipula poi convenzioni con i singoli comuni.

Quindi, non esistono alternative alla stipulazione della convenzione con il Comune di Milano, se non rinunciando al servizio di collegamento con la città di Milano; mi auguro quindi che non vogliate consigliare a questa Amministrazione di sospendere il servizio di trasporto pubblico; il ricorso a soggetti diversi, infatti,  è consentito solo per il trasporto locale, cioè effettuato esclusivamente all’interno dei confini del Comune. Il Comune di Milano, a sua volta, gestisce tale servizio attraverso l’ATM, scelta attraverso gara pubblica da esso effettuata.

Il ritardo nella sottoscrizione della convenzione, rispetto alla data  del 1 maggio 2010, in cui il Comune di Milano ha sottoscritto il contratto con ATM, è dovuto unicamente al fatto che fino al mese di giugno 2012 il Comune di Milano non ha adeguato la bozza di convenzione indicando i costi effettivi a carico del Comune di Buccinasco, cosa che il nostro Comune ha preteso e infine ottenuto, con non poca fatica.

La convenzione prevede che, per ogni chilometro aggiuntivo rispetto alla situazione di partenza (per intenderci, quella che prevedeva solo le linee 321 e 351) il Comune di Milano riceva la corresponsione della somma di € 3,84 (+IVA).

Quindi l’assetto attuale del trasporto di Buccinasco può essere modificato, convenzione alla mano, previe verifiche tecniche e parere dell’ATM, con dei contributi supplementari da parte del Comune, a fronte di ogni richiesta.

Questa è la situazione di tutti i Comuni di area urbana, che hanno tutti sottoscritto la stessa convenzione, nessuno escluso.

Non corrisponde al vero che di questa questione non si sia parlato, infatti, nella riunione del gruppo di lavoro sui trasporti pubblici, presenti solo i Consiglieri di maggioranza e Cittadini volenterosi, assente la minoranza, si è parlato a lungo, sia della convenzione che della situazione generale, con soddisfazione dei presenti che hanno potuto ricevere direttamente tutte le spiegazioni e tutta la documentazione necessaria.

Nei prossimi incontri previsti, nulla vieta di riprendere la discussione, anche se il gruppo di lavoro si sta occupando in maniera concreta di fare proposte per il miglioramento del servizio.

L’Amministrazione di Buccinasco partecipa a tutti i tavoli provinciali dove viene puntualmente invitata per discutere di traffico e trasporto pubblico, la sinergia con tutti i Comuni della provincia, in particolare di quelli di prima fascia confinanti con la metropoli, è forte.

La relazione con gli altri Enti è obbligatoria, anche perché le migliorie o le modifiche ai trasporti pubblici, passano necessariamente per accordo inter-comunale, se non altro perché le linee di autobus attraversano altri municipi per arrivare a destinazione.

A nome dei nostri Concittadini stiamo chiedendo che si riveda il metodo di tariffazione, che lo si renda più equo e meno oneroso.

Cordiali saluti.

Buccinasco, 27 novembre 2012

Rino Pruiti
Vice-Sindaco
Buccinasco MI
http://rinopruiti.wordpress.com

About these ads

14 pensieri su “BUCCINASCO : RISPOSTA INTERROGAZIONE SU ATM E TRASPORTI PUBBLICI

    pruiti ha detto:
    29 novembre 2012 alle 3:02 pm

    Reblogged this on Per Buccinasco.

    Anonimo ha detto:
    29 novembre 2012 alle 5:21 pm

    Ma per caso si è anche parlato della linea 47 ? Se arrivasse in piazzetta, porterebbe sino a piazza Negrelli dove con il tram 2 si arriverebbe sino in piazza Duomo in soli 20 minuti. Evitando lunghi tragittti sino alle linee della Metropolitana. Naturalmente bisogna arrivare in piazza San Biagio, ma per questo ci sono la 321 e la 351. Speriamo sia la volta buona. Tiziana

    pruiti ha detto:
    29 novembre 2012 alle 5:25 pm

    Tiziana, non c’è speranza

    caspiterina ha detto:
    29 novembre 2012 alle 5:31 pm

    cavolini abbiamo proprio una bella opposizione

    Anonimo ha detto:
    29 novembre 2012 alle 5:47 pm

    Ma cosa è cambiato ? Abbiamo almeno ottenuto di entrare nella prima fascia ? Tiziana

    Roberto ha detto:
    29 novembre 2012 alle 10:19 pm

    La Linea 47 era il “cavallo di battaglia” del “buon Lanati di una volta” che a pochi giorni dalle elezioni aveva appeso a buccinasco cartelli gialli con scritta nera che ne annunciavano l’imminente arrivo in Chiesetta……. Vota Antonio…vota Antonio…..!! Avevano anche tracciato nel parcheggio del mercato del sabato della Chiesetta le strisce gialle per la sosta e fermata “Capolina della 47″ per rendere più credibile l’evento….!!
    Vota Antonio…vota Antonio….!
    Meglio la verità !! Amara, ma sempre meglio di una presa in giro….

    una mamma ha detto:
    30 novembre 2012 alle 8:57 am

    certo che gli interroganti non ci hanno fatto una bella figura

    Anonimo ha detto:
    30 novembre 2012 alle 4:53 pm

    Per Roberto. Io aspetto la 47 dal 1980, da tutte le amministrazioni ci sono state promesse, poi venivano conclusi accordi di trasporto ventennali (1980-2000) con aziende private. Secondo me in ATM nemmeno sanno di questa richiesta. E’ evidente che le cose semplici e di poca spesa, sono forse due o tre chilometri, non vengono prese in considerazione. Con la quota di € 3,84 a chilometro cosa si intende, al giorno, a corsa o altro. Perchè sapendolo si possono fare due conti e poi riconsiderere il tutto. Aspetto una risposta, grazie,Tiziana

    pruiti ha detto:
    30 novembre 2012 alle 4:55 pm

    Tiziana, non so chi ha fatto promesse, noi certamente no, per la 47 non c’è storia, non ci stanno perchè è urbana. Per la tariffa stiamo chiedendo, temo che si dovranno prendere iniziative molto forti ed eclatanti per portare a casa la vittoria, a Milano aspettano l’area metropolitana

    Anonimo ha detto:
    30 novembre 2012 alle 5:02 pm

    Si anche io aspetto l’area metropolitana. Vorrei però che questa amministrazione facesse la voce grossa come evidentemente hanno fatto Corsico e Rozzano che sono serviti meglio di noi. Credo sia il tram 15 che arriva a Rozzano.Tiziana

    pruiti ha detto:
    30 novembre 2012 alle 5:06 pm

    No Tiziana, non hanno fatto la “voce grossa”, sono solo eredità storiche dovute a ragionamenti e decisioni degli anni ’70 per servire di lavoratori Milano. Adesso anche loro se chiedono in più devono pagare, certo sono molto più avvantaggiati di noi.

    Anonimo ha detto:
    30 novembre 2012 alle 5:09 pm

    Bene, allora chiediamo e vediamo che cosa ci danno. Tiziana

    anonimo ha detto:
    30 novembre 2012 alle 6:51 pm

    Tiziana hai ragione,tutti hanno promesso l’arrivo della 47 ma nessuno aveva usato la vernice gialla in Chiesetta…..uno solo !! Nun se fà accussì…..!!

    Anonimo ha detto:
    6 dicembre 2012 alle 9:28 pm

    Dobbiamo rimpiangere il “Cervi” che da Gudo andava a porta Genova e tutto sommato con un deca a settimana? (a parte i mezzi che facevan pena)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...